Menu

AL MINISTRO DELRIO, L’ENNESIMO SQUALLORE ALL’ITALIANA

Che squallore questa nostra Italia, non si capisce più niente. Venerdì abbiamo appreso, con nostro grande stupore che, a seguito dell’inchiesta della Procura di Trapani “Mare Monstrum“, è stato messo in carcere un armatore in un momento in cui, la politica regionale e nazionale, viene sputtanata da tangenti e….quant’altro, conseguenze del comportamento e dell’arroganza di persone senza scrupoli.

Per non parlare poi della vicenda della torre dei piloti di Genova, buttata giù dalla nave “Jolly Nero” il 7 Maggio 2013, a seguito della quale sono indagati Comando Generale delle Capitanerie, Rina e Armatore. È un vero schifo, povera Italia marittima, quanti mascalzoni che speculano sulle spalle del popolo del mare.

Ormai la nostra marineria è al completo sbando, bisogna riformare tutto, occorre che la politica affronti seriamente il problema senza se e senza ma perché, come si diceva un tempo, “il Futuro dell’Italia è sul Mare”, ma, a questi signori, sembra proprio che del mare e della gente che ci lavora non gliele freghi assolutamente niente.

Ora noi ci domandiamo, ma adesso, al convegno che abbiamo organizzato per il 9 Giugno 2017 a Torre del Greco sul tema “Italia marittima, quale futuro”, venendo meno la Sottosegretaria Simona Vicari (anch’essa indagata dalla procura di Trapani per favoreggiamento sull’inchiesta “Mare Monstrum), che aspettavamo con grande gioia per parlarci “finalmente” di come “vive “il comparto marittimo italiano, e venendo meno anche l’Ammiraglio Giardino, del Comando Generale delle Capitanerie, entrambi sotto inchiesta della Procura della Repubblica per corruzione è falso, come faremo?  Ci adatteremo.

Noi, a prescindere dell’ironia, noi popolo marittimo italiano, diciamo BASTA !!!  Basta prenderci per il culo!!!!, vogliamo dire ai vari politici di turno di stare molto attenti perché adesso il Comparto Marittimo è come un vulcano che sta per eruttare.

Diciamo al Sig. Ministro DELRIO: “Ministro, istituisca subito una commissione per conoscere REALMENTE qual’è la situazione del comparto e trovi immediate soluzioni come, ad esempio, quella di procedere all’immediata applicazione della legge “Mare Bonus” così che possa essere data con urgenza occupazione ai tantissimi marittimi italiani e poi esimio Ministro, le deleghe della Signora VICARI,  le tenga così saremo più sicuri che verranno meglio utilizzate a favore dell’intero comparto, che, in tutto questo schifo di situazioni, è quello che ne paga sempre il prezzo più alto.

Un ultima cosa desideriamo chiederle Signor Ministro: Giovedì 18 Maggio,  quando siamo venuti a Roma e non abbiamo avuto la possibilità di incontrarla, le abbiamo lasciato un invito per il convegno da noi organizzato sul tema “Italia marittima, quale futuro” che si terrà a Torre del Greco il 9 giugno. Onorevole Ministro la preghiamo vivamente di partecipare a questo incontro con la gente del mare perché il popolo marittimo, ormai stanco e sfiduciato, ha bisogno di sentire da lei, persona che stimiamo e su cui poniamo la massima fiducia, la verità, nient’altro che la verità.   

 

 

 

No comments

Lascia un commento

NUMERO DI ISCRITTI 3196

Marittimi, l’intervista esclusiva all’armatore Vincenzo Onorato

link News e informazione

vimeo tvcity
tvcity
banner
banner
banner

Qr-code Mappa come raggiungerci

qrickit