Menu

Lettera alla Dott.ssa Moltoni (MIT)

Un nostro Socio ha scritto alla MOLTONI una lettera che qui di seguito esponiamo, senza naturalmente, fare nome e cognome del Socio.

Buona sera Dottoressa Moltoni.

Sono un marittimo di Torre del Greco e precisamente un Elettricista di bordo con un diploma di 5 anni presso l’Istituto “Tecnico delle Industrie elettriche ed elettroniche” conseguito negli anni 70 presso l’Istituto Professionale di Staso per le attività Marinare di Torre del Greco.

Dopo aver conseguito tutti i corsi previsti dalla nuova normativa “STWC Manila 2010”, mi sono recato alla Capitaneria di Porto di T/Greco per la registrazione degli stessi, quando il maresciallo di turno, dopo aver esaminato tutto il mio fascicolo, mi dice che i miei imbarchi sono stati tutti da Elettricista e non da Primo Elettricista, quindi secondo la normativa non sarebbe possibile farmi il Certificato di Ufficiale Elettricista pur avendo tutti i requisiti in merito. Ma gli ho fatto notare che la Società di Navigazione in cui lavoro da anni (GRIMALDI GROUP) non prevede il grado di primo Elettricista, pur avendo navi RO RO PAX di 55000 Tonn. con 2 Elettricisti più Allievo Elettricista, quindi siamo costretti ad imbarcare con il grado da Elettricista !!!

A questo posi la questione all’Ufficio Marittimo ma la risposta fu che secondo loro non prevedevano il grado di primo Elettricista!!!. La cosa strana però è che su alcune navi della stessa Società sono imbarcati degli Elettricisti INDIANI o FILIPPINI, i quali risultano essere Ufficiali!!!

Io sbigottito mi domando di come è possibile che sotto la stessa BANDIERA ci siano queste diversità?  Infatti mi è capitato di dover rilevare un Elettricista Filippino ed ho potuto notare proprio questo !!!. La realtà adesso è che il maresciallo non sa come deve regolarsi per la registrazione e siamo rimasti che anche lui si documentava in merito alla questione.

La ringrazio anticipatamente e spero di avere chiarimenti in merito alla problematica su esposta, in quanto parecchi colleghi come me aspettano per poter imbarcare.

Lasciamo a voi la risposta a questo SCHIFO, una Società di Navigazione Italiana di cui l’Armatore è il Presidente di CONFITARMA, il quale più volte ha pronunciato che non ci sono marittimi italiani. VERGOGNA !!!!

 

 

No comments

Lascia un commento

Firma la petizione di Vincenzo Onorato

NUMERO DI ISCRITTI 3196

Marittimi, l’intervista esclusiva all’armatore Vincenzo Onorato

link News e informazione

vimeo tvcity
tvcity
banner
banner
banner

Qr-code Mappa come raggiungerci

qrickit